E' il concetto per esprimere il nostro lavoro nell'ambito della realtÓ virtuale, sentendoci pi¨ che Volontari Fratelli delle Misericordie.

Buona settimana.....
a cura di: Paolo Diani

 "La maestra"

Una maestra chiese agli scolari della sua prima elementare di disegnare qualcosa per cui sentissero di ringraziare il Signore.
Pens˛ quanto poco di cui essere grati in realtÓ avessero quei bambini, tutti provenienti da quartieri poveri.
Ma sapeva che quasi tutti avrebbero disegnato panettoni o tavole imbandite.
L'insegnante fu colta di sorpresa dal disegno consegnato da Tino:
una semplice mano disegnata in maniera infantile.
Ma la mano di chi?
La classe rimase affascinata dall'immagine astratta.
"Secondo me Ŕ la mano di Dio che ci porta da mangiare" disse un bambino.
"Un contadino" disse un altro "perchÚ alleva i polli e le patatine fritte!"
Mentre gli altri erano al lavoro, l'insegnante si chin˛ sul banco di Tino e domand˛ di chi fosse la mano.
"E' la tua mano, maestra!" mormor˛ il bambino.
La maestra, si ramment˛ che tutte le sere prendeva per mano Tino, che era il pi¨ piccolo e lo accompagnava all'uscita.
Lo faceva anche con altri bambini, ma per Tino voleva dire molto.
Hai mai pensato al potere immenso delle tue mani?

 

 

 
 ©2000 volontari.org